Sonotrodi ben funzionanti sono di fondamentale importanza per l’intero processo di saldatura ad ultrasuoni. I sonotrodi devono oscillare alla frequenza corretta, la forma d’onda stessa deve essere corretta, così come l’ampiezza e la distribuzione dell’ampiezza.

Inoltre, devono essere prodotti con precisione geometrica, il materiale utilizzato deve essere adatto all’applicazione, la potenza a vuoto deve essere la più bassa possibile.

Solo se tutti questi requisiti sono soddisfatti – oltre ad alcuni altri – un sonotrodo è correttamente progettato e costruito.

Non è sempre così.

Spesso i sonotrodi sono progettati o costruiti in modo errato o non correttamente, o rilavorati in maniera inesperta. Di conseguenza, le prestazioni di saldatura sono ridotte e l’intero processo è incerto, il che comporta un notevole sforzo per l’analisi dei guasti richiesta allora.

Per questo motivo prestiamo particolare attenzione all’ottimizzazione dei sonotrodi esistenti.

Sulla base delle nostre ampie capacità di analisi e calcolo, siamo in grado di valutare i sonotrodi per quanto riguarda la loro qualità di oscillazione e di implementare miglioramenti in modo rapido ed economicoy.

Il sonotrodo mostrato nella foto qui sopra è un tipico esempio di comportamento di oscillazione improprio. Sebbene abbia certamente funzionato alla giusta frequenza, lo “stress da raggrinzimento” nella parte superiore ha portato a cricche estremamente veloci. Ci sono stati tassi di cedimento significativi, spesso le cricche si sono verificate dopo pochissime saldature. Ciò ha portato ad un’immediata frattura del sonotrodo, che ha dovuto essere scartato e sostituito.

Già piccole modifiche alla geometria hanno portato ad un significativo allungamento della durata di vita e ad un miglioramento dei risultati di saldatura.

A proposito: Nella costruzione di sonotrodi, all’inizio eseguiamo un’analisi FEM.

  Aprire Catalogo in PDF Richiedere un preventivo

Richiedere un preventivo o fare una domanda